Blog Paralleli

Enzo Baldoni: una storia ancora da raccontare

Un insulto alla memoria

Amici di Zonker (un gruppo che non morirà mai) mi hanno segnalato questa gigantesca scopiazzatura, messa oltretutto alla rinfusa, di alcuni pensieri fra i più belli di Enzo Baldoni. Non abbiamo capito se il senso è promozionale, visto che il blog si chiama “Bangkok chiama Italia“. Scritto quattro mesi fa, senza firma. Chi conosce bene il “panzone” ci mette un secondo a riconoscerlo. L’avvio di un nuovo viaggio, il tepore, il cielo stellato, non me importa una sega, soprattutto il minestrone cosmico, l’affidarsi al vento e l’indispensabile culo su cui Enzo puntava per sopravvivere all’ennesima avventura. Mai citato, hanno cambiato la Mesopotamia con la Thailandia. Peccato che lui è morto. Per capire, non per giocare. Era un pubblicitario, di queste cose ci viveva, e magari adesso starà ridendo a crepapelle (era il tipo), ma per chi lo ha amato si tratta soltanto di un vergognoso insulto alla memoria di un grand’uomo curioso che giocava sempre con se stesso, mai con gli altri. E che rispettava tutti.

Advertisements

One response to “Un insulto alla memoria

  1. Elisa August 26, 2014 at 10:06 am

    Ciao, posso suggerire di togliere il link diretto a quella “cosa”? Meglio non creare traffico a favore di un’iniziativa tanto pessima e vergognosa. Un saluto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: